l'IPASVI di Milano, Lodi, Monza Brianza, aderisce alla campagna "...e tu slegalo subito" - E Tu Slegalo Subito
1369
post-template-default,single,single-post,postid-1369,single-format-standard,cookies-not-set,do-etfw,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

l’IPASVI di Milano, Lodi, Monza Brianza, aderisce alla campagna “…e tu slegalo subito”

Comunicato di adesione

L’IPASVI di Milano, Lodi, Monza Brianza (Collegio Infermieri professionali, Assistenti sanitari, Vigilatrici d’infanzia) a partire dall’impegno del presidente Giovanni Muttillo ha aderito alla campagna “…E TU SLEGALO SUBITO”ed intende mettere in campo iniziative di sensibilizzazione e discussione per una “cura” nel rispetto della libertà e dei diritti. Questa adesione si aggiunge a quella dell’Ipasvi di Grosseto e di AIFI (Associazione Italiana Fisioterapisti) e dell’Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia. Adesioni importanti che speriamo possano coinvolgere altri ordini professionali. Ma tanto più, ci auguriamo, possano avviare una sempre più ampia discussione tra i professionali, i politici, i cittadini sull’etica della cura, azioni di formazione che trasformino le organizzazioni e le pratiche onde garantire il rispetto dei diritti delle persone in cura e l’applicazione delle Convenzione dell’ONU sui diritti delle persone disabili (articoli 14-17), la revisione dei codici deontologici professionali che ammettano pratiche restrittive e coercitive.

Leggi qui l’articolo sul Giornale Italiano di Infermieristica Articolo adesione IPASVI