Cosa puoi fare - E Tu Slegalo Subito
388
page-template-default,page,page-id-388,cookies-not-set,do-etfw,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
Sottoscrivere, far sottoscrivere, diffondere e discutere questo Appello.

Richiedere un monitoraggio attento, e accessibile a tutti, del ricorso alla contenzione nei luoghi della cura.

Raccogliere testimonianze di cittadine e cittadini, di operatori, familiari, avvocati, magistrati.

Sostenere la denuncia delle persone che hanno subito la contenzione e dei loro familiari.

Sostenere le vertenze degli operatori che intendono denunciare tale pratica rivendicando attenzione e rispetto.

Visitare i luoghi dove si pratica la contenzione e quelli dove non si pratica, per capire, conoscere, informare, testimoniare.

Promuovere eventi pubblici sulla contenzione e sulla campagna “... e tu slegalo subito”, coinvolgendo intellettuali, politici, ricercatori, artisti, poeti, gruppi e associazioni.

Denunciare le pratiche illecite di contenzione di cui si è a conoscenza.

Donare un contributo alla campagna.

Firma l’ appello.
Contiamo sul tuo sostegno.